Fondo di Solidarità per l'assistenza sanitaria

Statuto Articoli 1, 2Articoli 3, 3bis, 4Articolo 5Articoli 6, 7, 8Articoli 9, 10Articoli 11, 12, 13Articoli 14, 15, 16, 17Articoli 18, 19Articoli 20, 21, 22Articoli 23, 24, 25Articolo 26, 27Articolo 28Articoli 29, 30, 31Norme transitorie



   Scarica lo statuto
Articolo 26 Sono compiti del Collegio Sindacale:
  1. controllare l'operato amministrativo del Comitato di Gestione;
  2. verificare la regolarità del bilancio annuale e predisporre la propria relazione da sottoporre all'Assemblea ordinaria dei Soci ordinari;
  3. tenere la raccolta dei verbali delle Assemblee dei Soci ordinari;
  4. controllare la corretta, dinamica applicazione dello Statuto;
  5. interpretare le norme statutarie e dirimere in prima istanza, con parere unanime ed entro 15 giorni, eventuali controversie che dovessero insorgere tra il Fondo ed i Soci ordinari e aggregati. Trascorso tale termine senza che il Collegio Sindacale abbia assunto una decisione in merito, competente a decidere in materia è un collegio arbitrale, composto da tre membri, dei quali uno nominato dal Socio ricorrente, uno dal Collegio Sindacale ed il terzo, che fungerà da Presidente, nominato di comune accordo dalle parti. In caso di mancato accordo, la nomina del terzo arbitro è delegata al Presidente del Tribunale di Trento, su istanza della parte diligente. Il Collegio arbitrale si riunirà presso la sede sociale e l'arbitrato sarà irrituale e secondo equità. Esso emetterà le proprie deliberazioni senza formalità di procedura, ma nel rispetto del principio del contraddittorio;
  6. predisporre, sia per le espressioni di voto a mezzo corrispondenza che per le votazioni in Assemblea, le prescritte procedure e mettere in atto tutte le cautele idonee a garantire l'esercizio del diritto di voto da parte dei Soci ordinari, a tutelarne la segretezza ed a controllare la correttezza delle votazioni e l'esattezza dei risultati;
  7. adottare i provvedimenti previsti dall'art. 5, ultimo comma.
Articolo 27 I membri del Collegio Sindacale partecipano alle riunioni del Comitato di Gestione senza diritto di voto. L'attività dei membri del Collegio Sindacale è prestata a titolo gratuito. E' ammesso il semplice rimborso delle spese vive sostenute e documentate. I membri del Comitato di Gestione e del Collegio Sindacale che risultino assenti ingiustificati per piĆ¹ di tre riunioni consecutive decadono dall'incarico.